Chantal Di Maria intervista in esclusiva scopriamo chi è

Diamo il benvenuto a Chantal Di Maria su musicisti emergenti. Iniziamo subito con le domande.

Parlaci un pò di te. Quando hai iniziato a fare musica?

Ho sempre cantato, per natura come gli uccellini! Decidere di farne una professione è stata una decisione ed è una responsabilità per me, come artista. L’inizio ufficiale di Chant è stato suggellato dal mio primo singolo “White Room” nel 2015. L’incontro con Claudio Quartarone mi ha dato la forza necessaria per credere in me e nelle mie capacità, ed ha la direzione artistica di molti miei lavori. Ho trovato poi un vecchio fogliettino scritto con una penna gel rosa sul quale avevo scritto che volevo fare la musicista da grande e che non mi sentivo capita da chi mi stava attorno. Avevo 13 anni e sapevo cosa avevo dentro. Col tempo ho sotterrato quella parte di me, non ci credevo più e avevano vinto le paure e le opinioni altrui. E’ stato un bel momento di autoriflessione, sui i perché e i come. Non basta sapere cosa fare. E’ stato come riaccendere il fuoco del Desiderio. Credo che decidere di fare l’artista di professione (e quindi anche di richiedere denaro in cambio di un servizio dato alla comunità e di scontrarsi con un mercato e le sue leggi e le sue pressioni) sia molto difficile. Devi capire se hai davvero qualcosa da dire, se il tuo modo viene capito oggi dalla gente o se la gente è ancora connessa e in ascolto. Salire su un palco significa sapere che stai richiedendo l’attenzione di qualcosa e non puoi tradire quella Attesa. Se no non salirci proprio.

Quali argomenti tratti nei tuoi testi?

Spesso sono tematiche che mi toccano personalmente. Mi piace parlare di cose che esperisco e conosco. Può essere una canzone d’amore o motivazionale. Tendenzialmente credo che la musica abbia due correnti: una ti coccola e ti comprende ti sussura “hey ci sono passato anch’io, non sei solo” insomma solidarietà e unità anche in allegria. Un’altra invece ti sbatte davanti delle tematiche dalle quali vuoi fuggire, perché sono scomode o tu non hai la forza per affrontarle. E la musica deve anche fare riflettere… La gente deve potersi rivedere lì. Siamo specchi.

Quanto tempo occupa la musica nella tua vita?

La musica non occupa tempo della mia vita. La mia vita va a tempo di musica. E io sono occupata a vivere costantemente. Lavoro ogni giorno per il mio goal. Creo, suono in giro per le città, ascolto gli altri artisti e i miei lavori, cerco sempre nuovi modi per amplificare i miei messaggi.

Raccontaci il ricordo più bello della tua carriera

Ne ho tanti. Sono stata felice quando la gente si è commossa mentre cantavo. Sono stata felice quando al CET di Mogol ho avuto delle importanti conferme su ciò che stavo creando e quando mi sono stati dati consigli funzionali al mio sviluppo. Un momento importante è stato anche quando ho ricevuto uno dei feedback più importanti della mia carriera, quello di Pino Presti. Sono stata davvero felice delle sue belle parole riguardo “Eyes Chains” , “Blue” e un altro brano che faremo uscire prossimamente.

Che rapporto hai con i social network? Come possono rimanere in contatto i tuoi fan con te?

Credo che un’artista voglia stare con la gente e quindi deve stare dove c’è la gente! Live a parte, i social sono ormai fondamentali per comunicare. Sulla mia pagina Facebook trovate tutte le news ufficiali e le date dei concerti. Su Instagram invece potete seguirmi più da vicino e vivere tutti i dietro le quinte; pubblico dei video dove canto liberamente e ispirata al momento. E poi c’è YouTube per i video ufficiali.
E poi Soundcloud.

Progetti per il futuro?

A breve uscirà il video acustico del terzo inedito, sempre in collaborazione con Christian Torre. E stiamo pianificando il booking dei prossimi mesi. Sono in lavorazione delle nuove tracce con una importate label italiana, sono sicura che sarà uno step fondamentale della mia carriera!

Ecco come contattare Chantal Di Maria
Email ufficiale: chantdimaria@gmail.com
Facebook: https://www.facebook.com/chantmusic/
Instagram: https://www.instagram.com/chantfaye/

Ringraziamo Chantal Di Maria per l’intervista.

Guarda la Classifica dei Musicisti Emergernti

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here