L’indie pop di Legno contro l’omologazione sociale

Legno è il nuovo progetto indie pop autore di SEI LA MIA DROGA (PARTE 1), il primo tassello di una trilogia di singoli. La triade di canzoni sarà accompagnata da un cortometraggio, suddiviso in tre videoclip, che racconterà step by step il misterioso mondo di questo nuovo fenomeno musicale.

SEI LA MIA DROGA (PARTE UNO) è la prima parte di una trilogia di brani corredata da un cortometraggio diretto da Angelo Capozzi, con l’aiuto regia Matilde Mazzoni, Leonardo Bastiani e Michelangelo Gagliardi. Il breve “film” suddiviso in tre parti ci farà conoscere Legno. Le sue usanze, la sua vita, i suoi problemi e il primo amore. Il singolo è prodotto dalla Matilde Dischi.

Legno, è dentro ognuno di noi, ci identificheremo in lui, trovando le cose che ci accomunano alle sue vicende, che non sono nient’altro il riassunto della vita universitaria dei ragazzi di oggi.

Questo progetto musicale indie pop rappresenta tutto ciò che ci circonda: le abitudini di vita quotidiana, le difficoltà, i sentimenti, i problemi con noi stessi, le avversità, gli insuccessi e i successi.

Legno vuole alleggerire, attraverso il semplice linguaggio comune della gente e le sue canzoni, la visione di una vita predestinata a essere omologata dai canoni sociali. La scelta di presentare legno con una scatola ci accomuna alla preziosa intimità con le persone, come se le scatole fossero in qualche modo il nostro universo parallelo con il quale ci confrontiamo. Dentro le scatole, difatti, mettiamo i nostri pensieri, le nostre emozioni e i nostri ricordi. Legno li tirerà fuori e li racconterà con le proprie canzoni.

Per rimanere aggiornato sul mondo di Legno, visita i suoi canali social: Facebook | Instagram | Spotify

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here