Esce “Universe”, il terzo EP di Met Fish.

Un tuffo nell’universo elettronico di questo originale produttore campano, disponibile in free download.

Dopo diverse pubblicazioni che hanno suscitato l’interesse del pubblico e degli addetti ai lavori, l’esplorazione musicale di Met Fish si concretizza oggi con la pubblicazione in free download del suo terzo EP: Universe.

La sperimentazione del produttore campano inizia nel 2007 e si muove fra demo, remix e album, fino ad arrivare a questo nuovo lavoro interamente strumentale.

Con Universe, Met Fish vuole rappresentare una realtà alternativa in cui potersi esprimere liberamente, attraverso una costante sperimentazione e una grande passione per la musica elettronica.

In Universe troviamo quattro brani che nascono da situazioni e influenze diverse: “Cosmic Silence”, composto durante viaggi in treno e attese in stazione, “Pleiades” creato per puro diletto durante il lockdown, “Orion” nato per comunicare un senso di pace nell’ascoltatore, “Andromeda” che si arricchisce di influenze funk e gothic e si pone l’obiettivo di violare i vecchi canoni della musica trance.

Con Universe si concretizza sempre di più il mondo musicale di Met Fish: questo nuovo EP, infatti, si configura come un vero e proprio viaggio esplorativo all’interno di un universo sonoro originale, fatto di elettronica, sperimentazione e ricerca di idee alternative, in grado di coinvolgere ed emozionare gli ascoltatori.

 Credits

Tutte le strumentali sono state prodotte, masterizzate e mixate da Met Fish.

La grafica è curata da Simone Barbieri

Segui Met Fish: https://www.instagram.com/met_fish/

 BIO

Damiano Capo in arte Met Fish, classe ‘93, è un produttore di EDM. Si avvicina alla musica Trance  intorno al 2006 ascoltando Armin Van Buuren  e Paul Van Dyk.Inizialmente si dedica solo all’utilizzo della console. Successivamente, intorno al 2007, con l’acquisto della prima DAW inizia a produrre i suoi primi lavori

Nel 2009 incide il primo demo, All Eyes On Met, questo demo è composto da dieci tracce che spaziano tra Psy-Trance, Uplifiting ed Acid Trance.

Negli anni successivi, al fine di migliorare la qualità dei suoi prodotti, continua a mettersi in

gioco e studia da autodidatta i synths, fino alla  pubblicazione di Primo Dan nel 2011, un album in cui sperimenta  con i sintetizzatori analogici e drum machines.

Dal punto di vista delle produzioni ama spaziare  tra vari generi. Oltre a produzioni di musica elettronica, produce anche strumentali jazz, soul, metal, dubstep,reggae e rap.

Negli ultimi mesi del 2019 è uscito il suo   primo EP, Harem.

Nell’autunno del 2021 esce Universe.

In collaborazione con Agenzia stampa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here