“Pandemic dream” : su YouTube il brano di Bennu che esorcizza l’incubo della pandemia in chiave funky blues.

 

Metti un misterioso cantautore la cui identità si cela dietro uno pseudonimo derivato al contempo da un antico uccello mitologico e da un temibile asteroide scoperto all’alba del terzo millennio, che si trova improvvisamente catapultato nel mezzo di una sciagura epocale come la pandemia.

Il cantautore in questione si fa chiamare Bennu e la consuetudine all’anonimato è il frutto di anni trascorsi a lavorare nell’ombra come ghost writer.

La pandemia ha avuto un impatto devastante sulle vite di tutti noi: un nemico invisibile quanto spietato si è abbattuto sulla società, alterando le coscienze, le percezioni, le abitudini di ognuno. Ha scalfito le nostre sicurezze nel profondo, modificato le dinamiche delle relazioni sociali e lasciato cicatrici indelebili. Ma a parte questo, ha anche ha alimentato il desiderio, meglio dire l’urgenza, di convertire il senso di angoscia e frustrazione provato durante il lockdown in un input creativo.

Ed è sato così per Bennu che ne ha tratto l’ispirazione per una canzone il cui video è visibile su YouTube.
E’ nata cosi “ Pandemic dream “ il brano da cui è scaturito un progetto che consiste nella registrazione di una serie di demo delle canzoni scritte da Bennu. Incisioni casalinghe realizzate con mezzi di fortuna approfittando della quarantena e delle potenzialità che l’home recording fornisce ai musicisti totalmente indipendenti. Ne consegue la nascita del canale YouTube “La versione di Bennu”, concepito come il contenitore ufficiale dei numerosi brani inediti che verranno pubblicati gradualmente.

Pandemic dream può essere letto come un monologo interiore che ripercorre le fasi salienti dell’ultimo anno e mezzo. Un pezzo dal ritmo concitato, scandito dai riff di una Telecaster amabilmente distorta che accarezza la voce spolmonata e graffiante di Bennu. Una rapida sequenza di parole al vetriolo corredate da un campionario di immagini che scorrono sullo schermo come un flusso di coscienza, in un rincorrersi intrepido tra sogno e realtà, tra citazioni artistiche e letterarie e la cruda cronaca del nostro tempo.
Un’esortazione a vivere, un grido viscerale di speranza, la sola cosa che vuole essere contagiosa e virale in tempi bui come quelli che stiamo attraversando.

La versione di Bennu è un progetto musicale “ work in progress ” che ruota intorno alla figura del cantautore Bennu che ha scelto di non rendere pubblica la propria identità; una decisione indubbiamente controcorrente in una società multimediale dove la sovraesposizione mediatica, la visibilità e il successo sono il pilastro della cultura imperante.

Link al video : https://youtu.be/wCqcNSMSKnI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here