“Piña Colada” è il nuovo singolo di Charles Muda, disponibile dal 28 maggio su tutti gli store digitali.

La giovane promessa urban proveniente da Roma torna con tutto il suo stile: fresco, caotico, irresistibile.
“Piña Colada” infatti è un brano che parte dal rap per puntare al pop creando surrogato urban ruvido e vivace.

La voce roca di Charles Muda si destreggia su un beat aggressivo e un intreccio di fiati: clarinetti tzigani che realizzano melodie scherzose, un sax tenebroso a mo’ di basso, per arrivare al ritornello piccante con un’intera sessione di fiati dal piglio salsa.
A questo si uniscono mandolini e chitarre che contribuiscono alla riuscita di un brano ibrido e uno stile unico di un talento che scrive, produce e canta tutto il suo repertorio.

Per Charles Muda:
«La Piña Colada rappresenta la leggerezza nei rapporti personali e il cercare di non prendersi troppo sul serio perché è un attimo cambiare punto di vista, come quando bevi qualche bicchiere di troppo.
In questi mesi in cui c’era tanto tempo per pensare a sè stessi, ho provato a mettere ordine alla mia vita. Ho demonizzato i miei vizi o le mie dipendenze ma poi mi sono chiesto: “perché devo farlo se non voglio farlo?”
A volte la nostra umanità coincide con i nostri difetti: l’importante è averli sott’occhio e imparare a gestirli. Credo che questa canzone abbia tirato fuori la parte più arrogante e sfacciata di me.»

BIOGRAFIA:

Charles Muda  è il nome d’arte di Carlo Barboni, un classe ’98 cresciuto in giornate assolate di Monteverde a Roma, da genitori che passavano il loro tempo libero suonando o dipingendo.

A 12 anni inizia a rappare e tra freestyle e scritte sui muri o sui vagoni dei treni. Intanto nella sua cameretta suona tanti strumenti e ascolta le grandi hit degli anni 2000.

La musica è la sua libertà e per poterci convivere rischia quasi di mollare il liceo per dedicarsi alla finanza online e convertire i suoi ricavi in bitcoin.
Dopo aver preso il diploma il “Giovane Carlo” (questo è il significato di Charles Muda  in indonesiano) inizia a lavorare alle proprie produzioni.

La sua prima avventura discografica è “POP ART” (2020), un concept EP con cui l’artista ha iniziato a raccontare sé stesso e la sua visione del mondo riattualizzando quel movimento artistico che ha raccontato meglio la società di massa.
Già da questo lavoro è possibile apprezzare la vivacità e la forza comunicativa di Muda, espressa non solo dalla musica ma anche dalla forza delle immagini e video per un’esperienza totalizzante.

POP ART” in pochi mesi ha totalizzato dal nulla quasi 90.000 streaming su Spotify e 70.000 visualizzazioni su Youtube, ma soprattutto ha saputo attirare le attenzioni delle maggiori testate giornalistiche del settore.
Ora Charles Muda è pronto per un nuovo viaggio che continuerà a proiettarlo come una delle proposte più originali nel panorama urban in Italia.

SEGUI CHARLES MUDA:
Instagram
Youtube
Spotify

In collaborazione con Agenzia stampa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here