Giuseppe Corcella intervista in esclusiva scopriamo chi è

Diamo il benvenuto a Giuseppe Corcella su musicisti emergenti.

Giuseppe Corcella è nato a Monza l’8 maggio 1992. È tastierista, pianista, chitarrista acustico e compositore. Iniziò a studiare pianoforte all’età di 13 anni e, fra il 2005 e il 2012, venne istruito sul repertorio pianistico classico da diversi insegnanti tra Monza e Milano. All’età di 15 anni, cominciò a studiare chitarra acustica. Nel 2012 si iscrisse a Musicologia al Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali a Cremona. Nello stesso anno entrò nei Nightraven, il suo primo gruppo, come tastierista. Dopo il loro scioglimento, nel settembre del 2013, fondò gli Acoustic Rhapsody come chitarrista, un duo acustico tuttora attivo, che rilasciò il suo primo EP nel maggio del 2013. Nel giugno del 2015, entrò nei Cyrax, gruppo progressive metal di Milano e, infine, nel settembre 2016 fondò gli Onyrica, gruppo Symphonic Heavy Metal.
Nel frattempo, porta avanti un progetto solista come compositore di musica cinematografica.
Il 22 settembre 2016 conseguì la laurea triennale in Musicologia e ora si sta specializzando in Scienze della musica e dello spettacolo a Milano.
Dal gennaio 2017 scrive recensioni per la webzine MetalWinds.

Iniziamo subito con le domande.

Parlaci un pò di te. Quando hai iniziato a fare musica?

Dunque, io sono appassionato di musica da quando ho memoria. Da piccolo ricordo che passavo ore a strimpellare cose a caso sul pianoforte di mia nonna. Poi, quando avevo 13 anni ho deciso di cominciare a prendere lezioni di pianoforte, e da lì a poco ho deciso che avrei voluto fare della musica il mio lavoro. E direi che le cose stanno più o meno girando per il verso giusto.

Quali argomenti tratti nei tuoi testi?

Nel mio progetto solista scrivo principalmente musica cinematografica e pianistica. Ho iniziato a comporre nel 2005 e da allora sono molto migliorato. Per anni soltanto brani per pianoforte o strumenti d’orchestra. Qualche volta ho provato a mettere in musica alcune liriche di poeti come Dante, Carducci o Petrarca.
Poi, nel 2013 ho iniziato a scrivere musiche con testi per il mio gruppo. Gli argomenti che tratto vanno dalla vita di tutti giorni alla storia, alla letteratura. Mi piace molto condire i miei testi di riferimenti letterari. Ho scritto anche due o tre canzoni d’amore ma è un argomento che non mi piace trattare: è troppo usato, e si dicono sempre le stesse cose. Se lo faccio mi piace condire il testo di poetica.
Una canzone, “Thy Will Be Done”, che ho scritto con un amico, Jacopo Freri, parla di quelle guerre che si nascondono dietro la facciata della religione, ma che in realtà hanno alla base la sete di potere e di ricchezze. Un’altra, “Break the Chains”, sempre scritta a quattro mani con Jacopo Freri per una nostra amica che non stava passando un bel periodo, parla di due personalità che vivono nella mente del protagonista. Lui cerca di scappare, ma la sua nemesi lo tormenta e lo tiene incatenato.
Ultimamente mi sto dedicando per lo più alla musica orchestrale cinematografica.

Quanto tempo occupa la musica nella tua vita?

Ho una laurea triennale in musicologia e mi sto specializzando in Scienze della musica e dello spettacolo, studio pianoforte da 12 anni, suono le tastiere in un gruppo Symphonic Heavy Metal, in un gruppo Progressive Metal e la chitarra acustica in un duo acustico coi quali faccio diversi concerti, svolgo attività di compositore proponendo le mie musiche ad alcune piattaforme online che le vendono ai propri clienti, quindi direi che la musica occupa una grossa, grossissima fetta della mia vita 😀

Raccontaci il ricordo più bello della tua carriera

Credo che il momento più bello della mia carriera sia stato quando, al primo concerto coi Cyrax, il mio gruppo progressive metal, al Barrio’s di Milano, è venuto a sentirci un nostro fan dall’Ungheria. Sapere che ci sono persone disposte a fare così tanta strada per sentirti suonare dal vivo è sempre bello.

Che rapporto hai con i social network? Come possono rimanere in contatto i tuoi fan con te?

Ho un buon rapporto con i social network. Potete trovarmi su Facebook, instagram, twitter, YouTube e ascoltare i miei lavori.

Progetti per il futuro?

Anzitutto, prendere la laurea specialistica. Poi, mi piacerebbe rendere la composizione cinematografica un lavoro a tempo pieno.

Ecco come contattare Giuseppe Corcella
Email ufficiale: giuseppecorcella@yahoo.it
Facebook: https://www.facebook.com/g.corcellaofficial/
Twitter: https://twitter.com/g_corcella
Instagram: https://www.instagram.com/g_corcella/

Ringraziamo Giuseppe Corcella per l’intervista.

Guarda la Classifica dei Musicisti Emergernti

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here