Strofa D’Odio – Sinomine testo e video ufficiale

Votazioni chiuse per questa canzone Ecco il nuovo video di Sinomine che è stato pubblicato nel 2017. Il nome del brano è Strofa D’Odio.

Oggi non mi sveglio quasi sembro morto, chiedi se sto meglio, sai che vedo doppio, io non parlo spesso, solo quando posso, voglio il podio eppure ottengo solo il quarto posto.
Ho imparato solo adesso a non restare zitto, diramato ogni complesso ed ora mi distinguo, hai guardato il mio sorriso, sai che è finto, mi daró per sempre perso, mai per vinto.
Questi sperano mi penta delle mie scelte, in realtà non li considero, il vero traguardo sarà osservarli bene da tutte le vette sulla quale giungeró per godermi il paesaggio.
Non mi basta la realtá, voglio stare altrove la verá felicitá sa un po’ di dolore, forse è vero che ho bisogno di un po’ di colore perchè il mio vestito nero é pendant con l’umore.
Quello che non so é se vale poi la pena di soffrire o no, conoscente mai di niente quindi come so se rispondervi “sto bene” dica come sto.
Sarò ripetitivo, ribadisco che questa vita non é stata mai fatta per me, sangue scorre sulla giacca mi rattristo e penso che se Cristo vi ha salvato non ha visto me.
Avrei scritto mille libri, non conta la mia poetica (non so più usare le parole), soltanto per finirli e poi citarti nella dedica (senza fare neanche il tuo nome, invece qui…)
Tutti mi credono matto e sarebbe il momento che il mondo diventi adatto ai miei sogni da sveglio, è come se fossi a un passo dal punto più bello ed è l’ultimo passo che io non sostengo.
Sentirsi consumati dai giorni, gli anni passati, dai troppi treni mancati, da chi credevi potesse restare con te in eterno e invece adesso è con chi…non lo sai, con te non di certo.
Ora do’ le mie attenzioni a chi almeno ha tentato di salvarmi dai percorsi in cui mi ero addentrato, tutti quanti in fin dei conti mi hanno abbandonato e chi volevo avere accanto poi mi ha accantonato.
Era vero amore e l’ho capito quando ero pronto a darle tutto senza nulla in cambio, ora dicono “ci tengo” ed io rispondo “quanto?” poi non sento perché so che in realtà non è tanto.
Ci rifletto ancora adesso e non capisco se sono io ad odiare il mondo o lui che odia me, mi confido puntualmente con un Dio che mi allontano e non mi vede, é quasi miope.
Prendo un’altra dose di pura emozione, chiuso tra le rose e le spine nel cuore, quasi non ho voce e conosco il dolore perché cambiano le cose e ancor più le persone.
Vorrei avere una speranza, sono finto perso, ogni giorno che qui passa mi vedo più grezzo, voglio entrare nella storia, lasciare il mio segno e non voglio mica l’oro, son giá ricco dentro.
Troppe strade dissestate senza uscita…guarda, se sono tutte in salita una ti invito a farla, dalla cima il panorama sa di vita stanca ma se resti giù in collina sa di vita standard.

Cosa ne pensate della canzone Strofa D’Odio di Sinomine ? VOTALA!!

Guarda la Classifica dei Musicisti Emergenti

Ecco come contattare Sinomine

Facebook: Sinomine Official

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here