Oniricide intervista in esclusiva alla band scopriamo chi sono

Diamo il benvenuto a Oniricide su musicisti emergenti. Ecco come è la formazione della band:
DANIELE PELLICCIONI: batteria, tastiere e arrangiamenti orchestrali
ANDREA PELLICCIONI: chitarra
LUCA ABATE: basso
MARA CECCONATO: voce

Ecco una breve biografia:

Il progetto nasce nel giugno 2011 da un’idea di Andrea Pelliccioni (chitarrista) e Daniele Pelliccioni (batterista e tastierista) che iniziano la composizione di brani inediti cercando di mescolare più sound insieme e senza un’idea di un genere prefissato da seguire. I membri che a quel tempo facevano parte del progetto, chiamato Agony Oniricide, man mano seguono strade diverse e la formazione subisce diversi cambiamenti. Intanto sui brani in stesura, vengono inserite tastiere ed arrangiamenti orchestrali.
Nel 2013 entra a far parte del gruppo Mara Cek Cecconato, lead vocalist, che partecipa attivamente alla stesura delle melodie vocali e dei testi delle canzoni. Dopo un periodo di calma in cui Daniele Pelliccioni si alterna tra tastiere e batteria, si stabilisce su quest’ultima e a giugno 2014 entra a far parte del progetto il bassista Luca Liuk Abate, che porta il suo contributo alla sezione ritmica.
I quattro membri decidono di comune accordo che è il momento di cambiare qualcosa e iniziano dal nome del progetto che diventa Oniricide, abbandonando la parola “Agony” che ritengono un suffisso “unlucky” (sfortunato).
Dal 2015 la band torinese entra in studio prima per registrare la demo che avrà un notevole riscontro su Soundcloud, per poi entrare nuovamente in studio per la registrazione dell’album “Revenge of Souls”. Mentre in studio si procede con le varie sessioni di registrazione, sui social i primi fans della band partecipano attivamente alla Crowdfunding DIY proposta, pre-ordinando l’album dagli Stati Uniti, dal Giappone, dall’Australia e dall’Europa.

Iniziamo subito con le domande.

Parlateci un pò di voi. Quando avete iniziato a fare musica?

Daniele: Ho iniziato a suonare la batteria a sedici anni, ascoltando gli Iron Maiden (sono grandi, sono assolutamente l’ABC del metal). Durante gli anni ho scoperto diversi generi musicali e ho iniziato a suonare la chitarra e il piano. I miei artisti preferiti sono: Nightwish, After Forever, ma anche i grandissimi compositori Hans Zimmer, Nobuo Uematsu, Akira Yamaoka.

Andrea: Avevo diciassette nni quanto ho deciso di suonare la chitarra, ma non ce l’avevo. L’ho poi ricevuta per il mio diciottesimo compleanno. Sono affascinato dagli stili di Dave Murray, David Gilmour, Eric Clapton, B.B. King, Joe Satriani, Paul Gilbert e tantissimi altri.

Luca: Ho iniziato a suonare il basso quando avevo quindici anni e la mia fonte di ispirazione è stato Steve Harris degli Iron Maiden. Successivamente ho scoperto gli stili di Geezer Butler, Steve Di Giorgio e il mitico Jaco Pastorious. Tutte le loro influenze hanno contribuito alla creazione del mio stile e suono attuale.

Mara: Canto da quando avevo quattro anni ma per diverse ragioni sono stata lontano dalla musica, purtroppo, per lungo tempo. La mia prima ispirazione non è stata metal. Ho adorato la grandissima voce di Celine Dion e poi ho scoperto Etta James, Ella Fitzgerald, Doro ma il mio cantante preferito in assoluto è Bruce Dickinson, penso che sia il miglior front-man di sempre.

Quali argomenti trattate nei vostri testi?

I nostri testi raccontano di personaggi turbati, problematici. Alcuni sono ispirati alla letteratura, ad esempio il personaggio di Dorian Gray di Orwell lo si trova in “Vision From the Mirror”, oppure altri personaggi si ispirano alle fiabe, come in “The Beast” dove troviamo la storia de “La Bella e La Bestia” vista però dal lato della bestia. Altri ancora sono inventati: abbiamo la zingara più forte del Tristo Mietitore, che gli rivela la sua stessa fine in “Gipsy and The Cards”, abbiamo la madre del dolore che ha un esercito di zombie al suo servizio in “Mother of Pain” oppure il mercenario che nonostante il suo operato sanguinolento desidera e spera di ritornare a casa da suo figlio in “Becoming a diffrent man”.

Quando è nata la band?

La band è nata nel 2011 dai fratelli Pelliccioni, Andrea e Daniele, rispettivamente chitarrista e batterista attuali, che hanno rivoluzionato una precedente cover band. Inizialmente la formazione era differente, poi alcuni membri hanno abbandonato per motivi personali, nel 2013 si è aggiunta Mara Cecconato nel ruolo di lead vocalist e verso metà del 2014 si è aggiunto Luca Liuk Abate nel ruolo di bassista. Da quel momento la formazione è stata ufficialmente stabile e sono iniziati i lavori duri per l’uscita di “Revenge of Souls”

Raccontateci il ricordo più bello della vostra carriera

Il ricordo più bello di sicuro è stato il concerto che abbiamo fatto in montagna ad Ostana (CN) sotto il gigante di pietra, il Monviso. Eravamo accompagnati dal narratore Gianpiero Pellegrino che tra una canzone e l’altra ha interpretato una storia creata da noi che collega tutte le canzoni. E’ stata una serata magnifica, un’atmosfera magica e un pubblico eccezionale, accompagnata da candele, quadri e dipinti e un po’ di freschetto montano!

Che rapporto avete con i social network? Come possono rimanere in contatto i vostri fan con voi?

Abbiamo un ottimo rapporto con i social network, ci piace stare a contatto con le persone. Siamo praticamente ovunque:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/Oniricide
TWITTER: https://twitter.com/Oniricide
INSTAGRAM: https://www.instagram.com/oniricide/
REVERBNATION: https://www.reverbnation.com/oniricide
YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCKIHgK2jYi7YKTySdkZidZA

Progetti per il futuro?

Abbiamo appena partecipato all’ENTROPY FEST e il 13 maggio ci troverete al METAL QUEEN’S BURNING NIGHT a Burolo (TO). Avremo un’estate all’insegna della musica, ci chiuderemo in saletta per scrivere il nostro secondo album.

Ecco come contattare Oniricide

Sito web ufficiale: www.oniricide.it
Email ufficiale: info@oniricide.it
Facebook: https://www.facebook.com/Oniricide
Twitter: https://twitter.com/Oniricide
Instagram: https://www.instagram.com/oniricide/
Reverb Nation: https://www.reverbnation.com/oniricide

Ringraziamo Oniricide per l’intervista.

Guarda la classifica dei Musicisti Emergenti

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here