Namusa intervista in esclusiva alla band scopriamo chi sono

Diamo il benvenuto a Namusa su musicisti emergenti. Ecco come è la formazione della band:
Francesco (voce)
Giorgio (chitarra)
Alessio (chitarra)
Alessandro ( basso)
Stefano (batteria)
Nicola (tastiere)

Ecco una breve biografia:

“Namusa” è un progetto musicale nato nel maggio del 2015 con l’intento di promuovere opere inedite che possano raggiungere e catturare l’attenzione di un pubblico il più vario possibile.
Un alternative rock italiano caratterizzato da sfumature aggressive e delicate, melodiche e dissonanti al contempo e di uno stampo classico che non nega il moderno per la presenza di venature elettroniche.
Il frutto di un grande impegno di cinque ragazzi con personalità musicali differenti che hanno saputo raggiungere un compromesso ottimale in fase creativa, lo studio curato negli arrangiamenti, nulla lasciato al caso con il supporto delle giuste parole per sostenere ogni singola nota.
Con il piacere di comporre e regalare emozioni.

Buona Musica,

“NAMUSA”

Francesco (voce)
Giorgio (chitarra)
Alessio (chitarra)
Alessandro ( basso)
Stefano (batteria)
Nicola (tastiere)

Iniziamo subito con le domande.

Parlateci un pò di voi. Quando avete iniziato a fare musica?

Beh che dire, siamo dei giovani ragazzi impegnati nel lavoro e nello studio.Tra i tanti impegni della vita quotidiana fortunatamente condividiamo una grande passione per la musica che ogni giorno ci regala quel sorriso vitale per affrontare tutto con più serenità e che ha indubbiamente permesso, al di là della formazione di un gruppo musicale, anche la nascita di una piccola “famiglia” sulla quale poter contare e fare affidamento. Per quanto riguarda l’esordio della passione musicale a livello individuale possiamo dire che tutti abbiamo iniziato a suonare senza barba sul viso, insomma eravamo davvero piccoli. In fin dei conti, quale miglior età dell’adolescenza per imbracciare uno strumento musicale?

Quali argomenti trattate nei vostri testi?

Gli argomenti dei nostri testi ci piace definirli come dei “fatti sociali”, raccontano della persona intesa come soggetto che vive le modificazioni e le ripercussioni della socialità come se fosse una cassa di risonanza assumendone le caratteristiche. Le persone sono come spugne, assorbono, captano ed elaborano tutto dall’esterno divenendo così “l’esterno stesso”. Ovviamente il tutto elaborato in chiave neutra dato che non ci piace dare giudizi di valore, ci piace semplicemente convertire in musica quello che vediamo e il modo in cui lo viviamo.

Quando è nata la band?

I Namusa nascono nel 2014, o almeno siamo giunti alla formazione definitiva che è quella attuale. Di fatto il progetto iniziò un anno prima ma la formazione non funzionava per questioni caratteriali. Quindi se dovessimo riferire la data di nascita effettiva ci piace dire che tutto è iniziato nel maggio del 2015.

Raccontateci il ricordo più bello della vostra carriera

Sicuramente il ricordo più entusiasmante per tutti noi è stato la pubblicazione del nostro primo singolo e videoclip “Aria”. Ci abbiamo lavorato molto, abbiamo cercato di curare i minimi dettagli per offrire al pubblico un prodotto il più diretto e piacevole possibile. Dal giorno della pubblicazione abbiamo ricevuto un sempre maggior feedback a prova del fatto che eravamo riusciti con la nostra musica a penetrare nelle emozioni degli altri. L’inizio del sostegno da parte di chi ci segue è senza dubbio il ricordo più bello che portiamo con noi.

Che rapporto avete con i social network? Come possono rimanere in contatto i vostri fan con voi?

Siamo nell’era 2.0 quindi il rapporto con i social network deve essere necessariamente molto stretto. la comunicazione e la pubblicità seguono la via dei social più rilevanti del giorno di oggi e dato che la musica come qualsiasi altra forma d’arte è mossa e motivata da una spinta sociale, è importantissimo rimanere sintonizzati con le persone secondo le modalità più utilizzate e facilitate. Siamo su Facebook e su YouTube proprio con l’obiettivo di mantenere attivo questo legame comunicativo e renderci il più presenti possibile con gli altri.

Progetti per il futuro?

Siamo già al lavoro per la produzione di un nuovo videoclip di cui non vi anticipiamo il titolo per non rovinare l’effetto sorpresa, insomma per dirlo in gergo da “telefilm addicted”… niente spoiler. Ovviamente rientra nei nostri progetti fare il più live possibile cosi da creare un rapporto non solo basato sui social network, ma soprattutto tramite il contatto diretto per una conoscenza che vada oltre il monitor.

Ecco come contattare Namusa
Email ufficiale: namusaband@gmail.com
Facebook: https://www.facebook.com/namusaband/

Ringraziamo Namusa per l’intervista.

Guarda la classifica dei Musicisti Emergenti

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here