“Flusso d’incoscienza Pt.1” – The Unconscious Video ufficiale

Dal 16 Aprile 2017 fino al 30 aprile 2017 è possibile votare le canzoni per la Playlisti di Musicisti Emergenti di Maggio. Per votare è semplicissimo basta mettere cliccare sulle stelle. Vincerà chi ha più voti.

“Flusso d’incoscienza Pt.1” – The Unconscious Video ufficiale. Ricordo che è possibile votare ogni giorno.

Partecipa nella categoria: Solista
Genere:  Rap

“Flusso d’incoscienza Pt.1” – The Unconscious VOTALA OGNI GIORNO PER FARLA ENTRARE NELLA PLAYLIST!!

Ho detto inizio a scrivere verrà da sé
Ho detto inizio a scriverle verrà da me
Sembra che nulla faccia per me
Manet non vengo a colazione ma rimo “en plein air”

Riempio parole di significato personale
È un concetto complicato ma ti giuro non banale
T’incazzi col mondo senza significato
Deviata ragione, lungo la strada l’orgoglio ha sbandato

Catapultato in questo mal di vivere
Il cuore batte forte, la musica così si esprime
Il battito che aumenta,l’unica cosa da mantenere
Dato che l’unica cosa che voglio non la posso avere

Non è l’orgoglio, fidati quello l’ho perso
Lei mi entra dentro, prende tutto lo fa spesso
Non ho la forza di reagire o forse non voglio
Mi hanno tolto il cuore, rimpiazzato con un cordoglio

Diventerò me stesso, voglio realizzarmi
Vengo deturpato, ma tratto con i guanti
Continui, te ne fotti, te ne vai avanti
Malato di Stoccolma, Patricia Hearst qui davanti

Sto messo peggio di voi, ne combino di grosse
Avevo soluzioni alle domande, ho perso le risposte
Tiro in fuori il petto non è per fare lo spavaldo
Rappresento lo sbalzo termico mani fredde cuore caldo

Pretendo di avere ragione quando prendo il microfono
Evito contatti con l’esterno perché sono misofobo
Ultimamente evito contatti con gli altri
Solo carta e penna, rime senza filtri

Salvami scaldami proprio come Neffa
Non fottermi, stimolami, con me nessuna beffa
Aspettiamo insieme il sole come i messaggeri
Sono Pescara senza mare, agli altri come glielo spieghi

Non basta una canzone per idolatrarti
Ma basta questa base per fomentarti 
Non basta una canzone per idolatrarti ma…

Flusso d’incoscienza
Ho rimosso la parola resistenza
Ho bisogno di ritrovarti per essenza
La conoscenza in apparenza è una credenza in attinenza con l’esistenza ma sono in astinenza

Colpisci, fa’ qualcosa che non ha mai fatto nessun’altro
Capisci ciò che ho dentro, lo capisci da uno sguardo
Parlo tanto anche se sto zitto e non mi sento
È come se avessi un rogo dentro si, ma spento

Flow asceta, tipo marabutto
Cerco il succo della vita, la musica é il frutto
Lacrima che scende, inchiostro tocca foglio
La melodia non si rovina, cerco parole giuste, questo voglio

Non mi proietto e non m’importa del futuro: futurismo                                               Mi esulo dalla vita: Astrattismo
La luna stasera rispecchia il vostro egocentrismo                                       non mutua ma perdura dura a un terremoto 7 magnetismo

Facebook:  https://m.facebook.com/The-Unconscious-415131718822025/?ref=page_internal&hc_ref=PAGES_TIMELINE
Twitter:
Sito web: Ho detto inizio a scrivere verrà da sé
Ho detto inizio a scriverle verrà da me
Sembra che nulla faccia per me
Manet non vengo a colazione ma rimo “en plein air”

Riempio parole di significato personale
È un concetto complicato ma ti giuro non banale
T’incazzi col mondo senza significato
Deviata ragione, lungo la strada l’orgoglio ha sbandato

Catapultato in questo mal di vivere
Il cuore batte forte, la musica così si esprime
Il battito che aumenta,l’unica cosa da mantenere
Dato che l’unica cosa che voglio non la posso avere

Non è l’orgoglio, fidati quello l’ho perso
Lei mi entra dentro, prende tutto lo fa spesso
Non ho la forza di reagire o forse non voglio
Mi hanno tolto il cuore, rimpiazzato con un cordoglio

Diventerò me stesso, voglio realizzarmi
Vengo deturpato, ma tratto con i guanti
Continui, te ne fotti, te ne vai avanti
Malato di Stoccolma, Patricia Hearst qui davanti

Sto messo peggio di voi, ne combino di grosse
Avevo soluzioni alle domande, ho perso le risposte
Tiro in fuori il petto non è per fare lo spavaldo
Rappresento lo sbalzo termico mani fredde cuore caldo

Pretendo di avere ragione quando prendo il microfono
Evito contatti con l’esterno perché sono misofobo
Ultimamente evito contatti con gli altri
Solo carta e penna, rime senza filtri

Salvami scaldami proprio come Neffa
Non fottermi, stimolami, con me nessuna beffa
Aspettiamo insieme il sole come i messaggeri
Sono Pescara senza mare, agli altri come glielo spieghi

Non basta una canzone per idolatrarti
Ma basta questa base per fomentarti 
Non basta una canzone per idolatrarti ma…

Flusso d’incoscienza
Ho rimosso la parola resistenza
Ho bisogno di ritrovarti per essenza
La conoscenza in apparenza è una credenza in attinenza con l’esistenza ma sono in astinenza

Colpisci, fa’ qualcosa che non ha mai fatto nessun’altro
Capisci ciò che ho dentro, lo capisci da uno sguardo
Parlo tanto anche se sto zitto e non mi sento
È come se avessi un rogo dentro si, ma spento

Flow asceta, tipo marabutto
Cerco il succo della vita, la musica é il frutto
Lacrima che scende, inchiostro tocca foglio
La melodia non si rovina, cerco parole giuste, questo voglio

Non mi proietto e non m’importa del futuro: futurismo                                               Mi esulo dalla vita: Astrattismo
La luna stasera rispecchia il vostro egocentrismo                                       non mutua ma perdura dura a un terremoto 7 magnetismo

VOTALA OGNI GIORNO PER FARLA ENTRARE NELLA PLAYLIST!!

Guarda la Classifica dei Musicisti Emergenti

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here