Antonio Armeni intervista in esclusiva scopriamo chi è

Diamo il benvenuto a Antonio Armeni su musicisti emergenti.

Antonio Armeni nasce a San Giorgio a Cremano (NA) nell’Aprile del 1992 e attualmente vive a Brusciano. Inizia a studiare chitarra a 13 anni con il maestro Ciro Perris per poi continuare gli studi presso l’accademia Lizard di Giugliano (NA) con Vincenzo Battaglia e Chicco Accetta. Inizia a cantare all’età di 18 studiando col maestro Antonio Sinagra e poi con Roberta Nasti.
Produce nel 2014 con la sua prima band (i “Blucronia”) un EP dal titolo “Io sono” e contemporaneamente realizza brani inediti da solista.
Un anno dopo, la band si scioglie per divergenze artistiche e continua il suo percorso da cantautore solista. Al fine di prodursi da solo, insieme al fratello batterista Bruno Armeni mette in piedi uno studio di registrazione casalingo e attualmente stanno lavorando alla preproduzione dei brani dell’album.

Iniziamo subito con le domande.

Parlaci un pò di te. Quando hai iniziato a fare musica?

Mi sono accostato seriamente alla musica all’età di 13 anni grazie al mio professore delle scuole medie ma la voglia di volerla comunicare su un palco e di realizzare cose mie è venuta molto dopo, più o meno intorno ai 18 anni

Quali argomenti tratti nei tuoi testi?

Le tematiche sociale e introspettive sono quelle che più mi appartengono ma variano a seconda del periodo che sto vivendo. Mi piace raccontare la vita degli altri più che la mia. In questo momento della mia vita sto concretizzando un lavoro che si chiamerà “L’Immenso”, una raccolta di brani scritti diversi anni fa e alcuni più recenti che hanno segnato parte della mia esistenza e mi hanno aiutato a superare un periodo davvero brutto. Sono stati per certi aspetti la mia terapia.

Quanto tempo occupa la musica nella tua vita?

E’ sempre con me, che sia con una chitarra o con un paio di cuffiette.

Raccontaci il ricordo più bello della tua carriera

Qualche anno fa mi trovavo ad Apice (Benevento) per aprire per la seconda volta un concerto di Fabrizio Moro. La prima volta fu due anni addietro a Colle Sannita nella qual occasione cantai un mio inedito (“Lividi e partenze”) in pubblico per la prima volta. Il ricordo più bello che ho è legato al palco di Apice, quando a distanza di due anni ho cantato dei brani nuovi e riproposto “Lividi e partenze” che, inaspettatamente, l’hanno cantata tutti, più forte di me.

Che rapporto hai con i social network? Come possono rimanere in contatto i tuoi fan con te?

Uso moltissimo i social. Ho una pagina facebook nella quale pubblico solo ed esclusivamente i miei contenuti musicali e un profilo privato in cui prendermi meno sul serio. Poi vabbè, non mancano Instagram, Twitter, YouTube …

Progetti per il futuro?

Sicuramente fare arrivare questo mio primo lavoro il più lontano possibile, cercarmi un etichetta e insistere su questa strada che è tutta in salita.

Ecco come contattare Antonio Armeni
Email ufficiale: armenant13@gmail.com

Ringraziamo Antonio Armeni per l’intervista.

Guarda la Classifica dei Musicisti Emergernti

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here